I teatri in Europa

Benvenuti! In questa miniguida offriremo una guida sintetica ai teatri più belli del mondo. Non ci occuperemo solo della loro storia, ma passeremo in rassegna anche le curiosità, i suggerimenti, e gli aneddoti storici raccolti su e giù dai palchi e dietro le quinte di questi spazi storici. In questo ultimo decennio il teatro, soprattutto all’estero, ha acquistato una nuova vitalità: e questo grazie anche a nuove produzioni sempre più innovative, che utilizzano elementi tecnologici dal forte impatto sul pubblico.

Non solo lirica e balletto

Non solo teatro classico e tradizionale: mai come oggi sono benvenute tutte le performance artistiche che riescono a stupire il più possibile lo spettatore, creando atmosfere particolari ed esperienze uniche, utilizzando materiali poveri per sperimentare, o neon per creare giochi di luce. Pensiamo al musical “Il re Leone”, che ha dominato il botteghino per anni sia a Londra che a New York, oppure a “Billy Elliot”, un altro musical che ha la capacità di incantare, commuovere e ipnotizzare lo spettatore. Danza e recitazione si intrecciano e giocano insieme, e il linguaggio contemporaneo rivisita il classico per dargli nuovo respiro.

Lo spazio si trasforma

Parlando di architettura, dal teatro greco agli edifici moderni ed eclettici di oggi, anche lo spazio acquista un valore nuovo e diventa polifunzionale, offrendo la possibilità di vivere il teatro a 360°, non solo attraverso la proposta culturale, ma anche con l’inserimento di ristoranti e bistrot per un dopo teatro, con librerie specializzate e sale dedicate a mostre e a eventi, anche privati. Si può allora entrare in un teatro e bere un caffè, fare acquisti oppure cenare, con il pubblico libero di decidere se assistere o meno allo spettacolo vero e proprio o se trascorrere del tempo nel foyer e negli spazi adiacenti come in una moderna agorà per la mente.